Padroneggiare l’Innocuità (8° parte)

 Padroneggiare l’Innocuità (8° parte) |

Trascendere le Fantasie di Realtà e i Sette Veli dell’Illusione

Lord/Lady Rize e Madre Terra, tramite Karen Danrich, Mila Sinoski, e Thomas Weber, Rama

8 SETTEMBRE 2000

Vogliamo parlare a tutti quelli che stanno ascendendo del concetto di illusione. L’Illusione è un velo che fa percepire la realtà come cosa vera e accurata, invece della verità che sta alla base. Nel tempo, e con le molte cadute dell’umanità, la Terra si è stratificata di illusioni o non-verità. L’attuale credenza delle varie comunità metafisiche che i Ascesi sono Dio in Terra, è un esempio di tale illusione. La credenza che si può ascendere senza alterare la biologia della forma è un altro esempio, così come credere negli altri.

Tutte le illusioni sono stratificate proprio come una cipolla, intorno a Madre Terra e alla coscienza umana. Quando si ascende, momento per momento, ci si eleva in frequenza. Ogni slancio provoca un sollevamento dei veli di illusione. Se è così, cosa c’è sotto l’illusione? Dopo tutto, gli umani, in tutte le loro interazioni, credono che le cose abbiano valori diversi, superiore o inferiore alle altre. Ma la Verità giace sotto a tutti i sistemi di illusioni e credenze.

La verità non può essere definita attraverso un qualunque credo. Può solamente essere definita nel concetto di IO SONO CIO’ CHE SONO. Con questo concetto, si accetta quello che È, come esperienza espressa in quel momento. Tale accettazione è prova di giudizio o colpa, ma questo non significa che quest’accettazione non debba avere valutazione o consapevolezza dell’esperienza che si è creata. E qui entriamo in un interessante dilemma della danza umana, la differenza tra valutazione neutrale e giudizio.

Tutti i giudizi hanno un carico emozionale che appone un concetto di superiorità, e di inferiorità. Tutte le credenze dei veli dell’illusione che circondano il genere umano hanno delle priorità e sono soppesate come migliori o peggiori. Un esempio di questo meccanismo può essere visto nella vita quotidiana nella quale si crede che un altro sia migliore o peggiore, basandosi solo sull’apparenza, i vestiti, la macchina, la forma, colore della pelle, ecc. Quando si raggiunge lo stato di neutralità, si accetta qualunque cosa sia in risonanza che la verità che si sta esprimendo, perché questa è basata sulla risonanza, o sull’attrazione esercitata da vibrazioni “simili” alle proprie.

Un altro esempio di scelta basata sul giudizio può essere visto in molte relazioni. Tutti hanno delle preferenze nelle relazioni individuali con cui ci si associa, e pesarne l’importanza con priorità diverse. Quindi si frequentano quelli che si giudicano meglio, e meno gli altri. Questo è un riflesso dell’illusione di credere che gli individui abbiano un valore diverso, e non si riscontra con la verità che sta sotto l’illusione delle circostanze. Cosa vogliamo dire con questo?

In una valutazione neutrale, si cessa di dividere in categorie e si vedono tutti di valore uguale. È vero che si dovrebbe scegliere di trascorrere il tempo con quelli che hanno uno scopo comune di anima e che sostengono i propri scopi e obiettivi. Questa è una scelta che non ha nulla a che vedere con un giudizio o una preferenza, ma è soltanto fatta per scopo e risonanza. Vivere non-giudicando è un’esperienza diversa per Mila e Roma, i nostri canali, che accettano semplicemente qualunque cosa e in qualunque circostanza si trovino, e scelgono di trascorrere il tempo soltanto con quelli che hanno accordi di anime e scopi risonanti. Ogni incontro è una riunione gioiosa, con un campo d’energia unita che innalzano di un pochino le vibrazioni, cosa che non accadrebbe se si rimanesse soli, spingendo l’un l’altro verso segmenti più alti di iniziazione. Quest’unione di energia può solo essere in risonanza e solo quando non c’è “disaccordo” nel gruppo.

Queste riunioni sono possibili se si lavora su basi di non-giudizio, perché il giudizio crea energie che si accumulano in una direzione ed si limitano in altre. Quelli che sono percepiti di “minor valore” ricevono meno energia e meno attenzione. Quando ci si riunisce in un gruppo dove ci sono valutazioni di “più o meno” valore, l’energia fluisce in modo squilibrato, con alcuni che accaparrano più energia ed altri che ne hanno pochissima. Questo tipo di riunioni non possono aiutare l’ascensione. Nei gruppi bisogna lavorare basandosi strettamente sulla risonanza con tutti i presenti, e le energie armoniose ed equilibrate permettono una spinta nelle iniziazioni.

La risonanza viene sostenuta se c’è la volontà di liberarsi di tutti gli accordi insiti nella propria fase di ascensione. Bisogna vedere i modelli discordanti, valutarli, superare l’illusione delle proprie forme-pensiero, e scegliere di liberarsene. In questo modo, si cerca di percepire continuamente la VERITÀ che sta sotto e sopra i veli dell’illusione che bloccano quel modello da trascendere. Si deve arrivare ad uno stato di neutralità riguardo ai modelli che si percepiscono, perché ognuno possiede un lato oscuro, composto di modelli di paura autodiretti o diretti all’esterno. In ogni lato buio ci sono informazioni sconosciute, dannosi e buoni, che possono portare a far emergere nuovi doni e talenti quando si integrano. Quello che porta a giudicare sono i modelli dannosi, che bloccano completamente la percezione della verità.

E questa è la difficoltà con l’illusione, perché farà rispecchiare a se stessi qualunque cosa si creda. La realtà è, che tutti gli umani hanno della dannosità, perché questa è inserita nella genetica. Mila e Rama hanno perciò insegnato a credere il peggio riguardo sé stessi, e cercare la verità in base a registrazioni karmiche tenute nella genetica. In questo modo, l’illusione di credere di essere aldilà della dannosità è più facilmente trascesa e la verità viene scoperta più facilmente.

Aldilà del giudizio, in uno stato di valutazione neutrale, si accetta qualunque cosa riguardi il proprio ereditaggio genetico e modelli, o circostanze di vita. Nell’accettare la propria natura inconscia, si possono modificare accordi e modelli e facendoli diventare innocui. Se non si è onesti con se stessi e si sceglie di rimanere nel diniego e nell’illusione, i modelli dannosi non possono essere trascesi perché non vengono percepiti a causa del giudizio. Così, suggeriamo di essere “realisti”, accettando qualunque cosa si trova nella propria biologia, e quindi cercare di cambiare quello che non serve raggiungere uno stato di Innocuità in tutto quello che si fa.

Molti conoscono il concetto di negazione, che è il risultato dei veli dell’illusione in cui si crede di essere riflessi. Sono state chiamate “fantasie di realtà”. In una fantasia di realtà, si costruisce un modo di relazionarsi col mondo basato su una serie di credenze. Ogni umano ha centinaia di fantasie di realtà, che vengono attivate all’età di circa 15 anni. Si collegano alla scuola, al lavoro, alla famiglia, alla sposa, ai bambini o agli animali. Nel complesso, la media umana ha centinaia di differenti fantasie di realtà che vengono utilizzate per relazionarsi col mondo, e ognuna è una forma di negazione.

Ora, perché queste fantasie formano una negazione? Le fantasie sono costruite con frequenze così dense da non permettere all’anima di penetrare nella forma fisica. Come risultato, quando si costruisce una fantasia, si è “fuori dal corpo”. Avete mai sentito l’espressione “Le luci sono accese ma non c’è nessuno in casa”? Questo dimostra come la maggior parte degli umani vivano l’intera vita, fuori dal corpo, disconnessi e in una fantasia di realtà di illusione e negazione. Un triste stato di cose, ma è proprio in questo stato che il processo di ascensione permette di trascenderle, se si sceglie il sentiero di evoluzione biologica.

Nell’ascensione, le fantasie sono superate un poco alla volta permettendo sempre più all’anima di infondersi nella forma, risultandone l’esperienze di comunione e unione divina. È difficile esprimere quello che si sente in questo stato, ma è un’esperienza veramente esilarante, con gioiosa energia che affluisce nel cuore e nell’intero campo aurico. E la profondità e l’ampiezza della comunione e unione divina aumenta continuamente nel tempo.

Per addentrarci sul rilascio delle fantasie, bisogna valutare la differenza tra l’essere in reale comunione con la propria anima, oppure in uno stato di fantasia. E questo può essere difficile valutare se non si è mai avuta l’anima nella forma per un’intera vita. Comunque, si possono creare delle intenzioni affinché ogni iniziato possa sperimentare le cose in comunione con la propria anima. Per cominciare, è una buona cosa esercitarsi a mettersi in contatto con i regni della natura. Nuotare o prendere il sole, sono di aiuto. Quando si comincia a percepire di essere in uno stato di comunione piena tra anime e forma, si desidera vivere l’intera vita più gioiosamente e liberi da ogni fantasia che si è costruita.

Questo può essere un problema per qualche iniziato. Perché gli strati di fantasie potrebbero essere così grandi da circondare tutto il veicolo umano. Sono collegate alle entità di personalità, che spesso, quando sono ingaggiate, liberano le loro fantasie (vedere: Padroneggiare l’Innocuità – Parte Prima). Quando si trascendono le entità di personalità, intorno all’iniziazione 3000, sono smantellate circa 1/3 delle fantasie di realtà. Questo consente di sperimentare la genuina comunione tra il corpo e l’anima approssimativamente di 1/3. Continuando ad ascendere, gradualmente vengono liberate e trasmutate tutte le fantasie collegate all’illusione.

Le fantasie di realtà sono costruite su energie distorte. Abbiamo parlato a lungo di come la creazione umana fosse in origine di natura magnetica. Le distorsioni arrivarono con l’introduzione delle frequenze elettriche, che produssero l’illusione. (vedere Padroneggiare l’Innocuità – Parte Seconda). L’energia radioattiva è la seconda forma di energia che contribuì alla costruzione dei veli dell’illusione, che furono il prodotto della distruzione di Maldek da parte di Pleiadiani e Siriani, e riguardarono la malcalcolata reazione al bombardamento. Pleiadiani e Siriani distrussero Maldek tanto rapidamente da non avere il tempo di verificare chi veramente avesse effettuato l’attacco a Sirio B. E’ soltanto quando Sirio A e B ascesero, si riconobbe che Maldek non fu responsabile dell’attacco su Sirio B, ma che i responsabili furono gli Andromediani. Quando Sirio A  seminò, 50.000 anni fa, l’umanità sulla Terra, in restituzione karmica della distruzione della vita umana su Maldek, questo era già un ambiente radioattivo. E questo creò la prima distorsione del campo energetico magnetico umano.

Cos’è la distorsione? La distorsione è causata da ogni sistema energetico bloccato, o che non ruota adeguatamente. Nel movimento di energia di un campo aurico, o sistema di , ogni sistema energetico ruota a giusta velocità e ritmo, per mantenere la salute ed il benessere della forma, e la chiarezza del campo aurico, che è visibile attraverso la traslucenza dei suoi colori, proprio come si vede attraverso un vetro. La distorsione non è dissimile da un vetro sporco e infangato attraverso il quale si vede male e distorto.

L’attuale forma-pensiero umana è davvero infangata, e quelli che sono nei reami non-fisici la percepiscono in modo così discordante che si può difficilmente vedere attraverso il campo di tutti i corpi eterici e griglie della forma fisica con soli due strati di DNA. L’oscura e fosca energia è il risultato delle distorsioni dei movimenti energetici prodotti dalle frequenze elettriche e radioattive che creano una dissonanza nel campo. Ogni dissonanza crea una nebbia, e rende difficile vedere chiaramente. Più grande è la nebbia, più difficile è vedere la propria verità. Si può dire che l’umanità con soli due strati di DNA è così annebbiata che non ha assolutamente accesso alla verità dell’anima, perché distorce qualunque verità presente in modo tale da cessare del tutto di essere una verità.

Perfino 50.000 anni fa, quando l’umanità fu seminata, l’energia radioattiva distorceva il flusso di energia delle specie umane. Qual’era l’impatto dell’energia radioattiva nel flusso d’energia? Questa energia rallenta il flusso energetico producendo un abbassamento in frequenza. E così si può dire che il primo velo di illusione si creò già al tempo della semina originaria dell’umanità a causa dell’interazione della radioattività con l’energia del campo aurico umano sulla Terra.

Come funzionano questi veli? Bene, questi veli sono interessanti. Quando c’è sufficiente nebbia in un campo aurico, si crea uno schermo che riflette indietro ciò che si percepisce. Il motivo per cui la negazione della forma umana è così grande, con soli due strati di DNA, è perché ci sono strati sovrapposti di schermi, costruiti dal flusso di energia distorta, che riflettono qualunque credenza di verità in cui si crede. Quindi, se si crede che la moglie sia sincera, perfino quando è chiaro a tutti quelli che la conoscono che non è vero, questa è la verità che si percepisce. Se si crede che il miglior amico sia sincero e vero, mentre invece inciucia con la moglie, questo è quello che si percepisce nell’illusione. E così va con in tutte le esperienze di negazione della danza umana. Nell’ascensione, i veli impediscono di percepire il modello che si deve portare alla consapevolezza per trascenderlo. E questo ci riporta al primo punto che riguarda la valutazione neutrale, che fa vedere il proprio lato buio e aldilà dell’illusione, e permette di integrarlo intendendo coscientemente di “SOLLEVARE TUTTI I VELI”.

Il Linguaggio di Luce è creato per aiutare la costante rimozione dei veli nel processo di ascensione. Si può anche utilizzare per liberarsi dello strato di veli su cui si sta lavorando, secondo il proprio livello di ascensione. Le frequenze del Linguaggio di Luce sono create per sollevare i veli elettrici e radioattivi, così come a dispensare informazioni necessarie per ascendere. Il Linguaggio di Luce, o toni di creazione, sono stati modificati per riuscire in questo scopo attraverso l’Intervento di DioDeaTuttoCiòCheÈ.
Un’altra tecnica è il semplice intento “Io Intendo Smantellare Ogni Fantasia di Realtà”. Comunque il proprio intento non funziona se si è ancora immersi nella negazione o nella fantasia di realtà. L’intento funziona solo quando si è in uno stato di comunione, perché l’anima deve essere presente in quanto è Lei che produce il compimento dell’intento. Se l’anima non è presente, non c’è nulla nella forma che possa far azionare l’intento. C’è una sola eccezione a questo, e cioè i momenti prima di addormentarsi, o quelli appena dopo svegli al mattino, quando si è “tra due mondi”. Qui, la comunicazione tra anima e corpo è più forte, ed il proprio intento ha migliori possibilità di essere percepito. Perché accade questo?

In una fantasia l’anima non è presente nella forma, ed è tagliata fuori dalle comunicazioni con la propria coscienza, perché, sotto i 3000 strati di DNA, le entità di personalità hanno la direzione della forma. Sopra i 3000 strati, non ci sono entità di personalità, ma forme distorte di anima che danzano con le restanti realtà di fantasia, bloccando spesso il proprio intento di essere udito dal proprio SuperIO. È per questa ragione che sotto l’iniziazione 3000 si può aver bisogno di affidarsi ai momenti prima di adormentarsi o appena dopo svegli, per produrre i propri intenti, circondandoli con la loro scelta di ascendere, per assicurare che l’anima ascolti e dia seguito ai loro desideri.

Questo ci porta ad un altro punto. Molte anime sulla Terra non vogliono ascendere. È importante per tutti gli iniziati che stanno ascendendo di intendere di ancorare un’anima, SuperIO e Sorgente che ha interesse nell’ascensione, e che sovrintenderanno il conseguimento di questo scopo nella propria esperienza di vita. (vedere: “Una comunicazione dal Creatore della Terra” per più informazioni). Nel fare questo, il proprio intento ha più probabilità di essere considerato. La maggior parte degli umani, se credono di avere un’anima, credono anche che questa l’anima sia perfetta e che tutte le anime lavorino per il miglior interesse della forma incarnata. Questo chiaramente è un altro velo di illusione che circonda la danza umana.

La Terra è stata usata come un serbatoio per immagazzinare anime dimenticate. Queste anime hanno dimenticato l’evoluzione, e se l’anima non può evolvere, il corpo non può ascendere. Ci sono molte anime sulla Terra che non sono in grado di evolvere, e quindi non potranno ascendere nella forma. Quindi, è nel miglior interesse, per tutti quelli che ascendono, di percepire aldilà del velo di illusione se l’anima sia perfetta e aiuti la propria scelta di ascendere. Se le anime incarnate sulla Terra l’avessero sempre sostenuta accuratamente, le numerose cadute del genere umano non sarebbero accadute, perché avrebbero cercato di rettificare le circostanze. La storia della Terra ci dice che le anime umane non hanno lavorato per il miglior interesse dell’evoluzione globale. Si può vedere, solo da questo, la natura dell’illusione e di come sia facile acquisire credenze generali che, se non si trascenderanno, potranno ostacolare l’ascensione.

Prima dell’iniziazione 1024, si è incarnati in segmenti della propria presenza IO SONO. L’IO SONO è composto da 144 segmenti fratturati. Ogni 12 segmenti è una “monade”. Quando si sono ricostituiti tutti i 144 aspetti, o 12 monadi unite, un intero IO SONO può tornare indietro alla Sorgente di origine, ed esserne quindi richiamata. Questa riunione si compie alla fine dell’iniziazione 1024. Aldilà della iniziazione 1024, si comincia a riunificare un SuperIO, che è composto da 144 IO SONO. Ed è soltanto all’iniziazione 15.000, che il corpo è in grado di incorporare le frequenze di un intero SuperIO. Con 36.000 strati, il corpo è in grado di ancorare 12 SuperIO, o “Un Consiglio dei 12”, il quale soprintende il proprio servizio mondiale, la propria incarnazione e la propria continuata ascensione. Aldilà dei SuperIO ci sono Multiple Sorgenti, con connessioni interdimensionali in ogni parte di TuttoCiòCheÈ.

Per ogni iniziato che ascende è importante ancorarsi ad una Sorgente e ad un SuperIO, con collegamenti interamente multidimensionali con TuttoCiòCheÈ. Le ragioni sono semplici. Dopo ogni prova iniziatoria superata aldilà della iniziazione 1024, ci si rimodella ad una più alta dimensione di Sorgente. In questo rimodellamento, si rimuove la distorsione della propria anima, e si possono ricevere nuove informazioni da dimensioni più elevate. Nelle iniziazioni da 1 a 1024, si prende contatto con la propria anima alle dimensioni 5, 12, 18, 25, 48, 60, 144, 250 e 360. Al di sopra dell’iniziazione 1024, si entra in contatto con la propria Anima e Sorgente fino alle dimensioni 100.000, appena conseguita l’iniziazione 36.000, che incorpora 36.000 strati di DNA, conseguendo uno stato di “Piena Consapevolezza”. 50.000 anni fa, l’umanità fu seminata con 36.000 strati di DNA, e così, la Piena Consapevolezza si conseguirà incorporando in pieno l’originale impronta umana.

Molto hanno detto che la “Piena Consapevolezza” si produce incorporando 12 strati di DNA. Le 36.000 informazioni sono divise in 12 tubi di 3.000 strati di DNA ciascuno, che rappresentano l’impronta originale della struttura genetica umana. Sebbene l’ascensione produca la “piena consapevolezza”, non è possibile modificare l’attuale distorta struttura biologica umana, portandola allo stato biologico completo che esisteva 50.000 anni. Così, conseguire 36.000 strati è una versione modificata di “piena consapevolezza”, perché la forma umana originale consisteva nell’essere alti 3,60 con una testa adeguata. Quindi l’attuale forma umana non può essere modificata completamente a causa della mancanza di spazio nella cavità cranica. Comunque, anticipiamo che quelli che nasceranno nei prossimi 1000 anni, avranno l’intera impronta completamente corretta e modificata, ed ogni ogni successiva generazione umana incarnata l’incorporerà.

I SETTE TIPI DI ILLUSIONE

Vogliamo rendere note le illusioni che vengono prodotte da sette categorie principali di illusione, affinché ognuno possa meglio comprendere la sua natura. Si noterà che sulla Terra il sette è un numero magico, perché ci sono sette raggi, sette di Mahavishnu, sette forme di arroganza, sette forme di ruote di paura, sette chakra e, davvero, sette tipi di illusione. Perché sette? Tutte le creazioni hanno un particolare tema matematico collegato al flusso di energia originale assegnato dalla Divinità. Ed il numero magico della vostra creazione è il numero sette.

Nella vostra creazione, l’impronta originale magnetica assegnata è una figura di Otto, che ha tre punti in alto e tre punti in basso, con uno che incrocia al centro, con un totale di sette. Ciò significa che state alterando il flusso di energia della vostra creazione, conosciuta come Terra, verso il triplo cerchio. Il triplo cerchio avrà il numero magico NOVE, tre punti per ogni cerchio, tre per tre uguale nove. Il nove darà alla vostra creazione grande equilibrio e centralità, rispetto al numero sette. Questo stato di centralità è necessaria per portare questa creazione fuori dal livello di decadimento o densità, che è richiesto per far ascendere tutte le specie. Così, quelli che stanno ascendendo, stanno modificando la vera natura della vostra creazione, spingendola fuori dalla distorsione e dai veli dell’illusione che l’hanno resa prigioniera per eoni di tempo.

Questi numeri e modelli energetici sono conosciuti anche come Geometria Sacra. Da questa dissertazione si può vedere che il mer-ka-ba è un’illusione, perché non ha mai rappresentato l’impronta energetica designata per la vostra creazione. Comunque, nella mescolanza delle energie elettriche e radioattive con l’energia magnetica, il mer-ka-ba è divenuto prevalente ed accettato come parte della geometria della vostra creazione. Questo è un esempio di come sono costruite le illusioni. Quando una firma energetica viene accettata come normale, non essendo l’impronta originale di una particolare creazione, si creano le illusioni e i veli. È la discordanza tra due impronte che crea la nebbia che diventano veli di illusione. Il mer-ka-ba è solo uno dei 36 modelli elettrici che producono illusione, e i nostri canali li hanno chiamati “impronte di possesso” in quanto creano legami, possesso, usura, e abuso nella danza umana, e sono semplicemente una parte dell’illusione in cui giace l’umanità.

Ci sono molti strati di veli di cui doversi liberare per ascendere. Gli scritti di Mila e Rama non sono altro che dissertazioni sui molti veli di illusioni che essi stessi hanno superato nella loro ascensione. Sollevando questi veli e mostrando tale conoscenza, diventa facile per gli altri seguire questa strada. Liberandosi di tali energie conflittuali nel proprio campo. Alla fine, nella biologia della forma si incorpora l’unità di coscienza e si ritorna all’impronta originale di natura solamente magnetica. Soltanto a questo punto tutti i veli di illusione saranno simultaneamente trascesi.

E ora, vediamo ulteriormente i sette veli di illusione. Si noterà che i sette tipi di illusione sono paralleli alle sette forme di arroganza e ruote di paura, ma non sono esattamente le stesse. Si troverà anche che quelli che sono predisposti ad una particolare ruota di paura o arroganza lo saranno anche ad una illusione collegata e potranno avere più difficoltà a trascenderle. Portando alla coscienza la natura dei diversi generi di illusione, si sarà più preparati a trascendere quei blocchi della propria natura genetica.

1. L’ILLUSIONE DI ANARCHIA – È collegata alla prima Ruota della Paura della Sopravvivenza e l’Arroganza dell’Ambizione, e la regione del primo chakra.

L’illusione di Anarchia stabilisce la contrapposizione l’uno contro l’altro della direzione, o comando, invece della cooperazione con unità e armonia. Stipula che ci può essere solo un leader in controllo e in carica, invece che multipli leaders associati insieme, contribuendo ognuno  con la propria specifica verità, doni e talenti. Nell’attuale paradigma basato sulla struttura gerarchica c’è competizione. Se multipli leader sono sotto lo stesso ombrello, esistono in un ordinamento con importanza dall’alto verso il basso. Il modello di anarchia agisce fisicamente quando un leader inferiore cerca di rovesciare il leader più elevato. E questa è la competizione attualmente in atto sulla Terra.

Nei gruppi, l’energia che sta dietro all’anarchia crea uno squilibrio del flusso energetico. Se diventa sufficientemente grande, queste forze possono vincere la battaglia e prendere la leadership, prevenendo l’ascensione, fino a che non si trascende la competizione con l’attuale leadership ed invece si accetta con onore. Quando si trascende l’anarchia, c’è la possibilità di avere leader multipli che lavorano insieme in collaborazione. In questo caso i leader stanno fianco a fianco e si aiutano il contesto evolutivo, invece che minarlo. La SSOA dimostrerà questo tipo di leadership negli anni futuri, avendo trasceso di recente l’illusione dell’anarchia.

2. L’ILLUSIONE DELLA VERITÀ CIECA  –  È correlata alla Seconda Ruota di Paura della Forza Sessuale e delle Emozioni, e l’Arroganza dell’Inflessibilità,  e con la regione del secondo chakra.

Questa illusione stipula di credere ciecamente in altri, senza verificare se quelle verità risuonino con quelle proprie, permettendo l’inganno e portando a strade diverse. Questa illusione si può anche creare con la propria guida, credendo implicitamente in tutte le informazioni che si ricevono, senza verificare che risuonino con la propria verità.

C’è una verità basata sulla vibrazione del corpo nella quale anime distorte vengono a danzare, basandosi sulle frequenze genetiche ed energetiche. Appena il karma viene liberato, le anime attratte sfoceranno grandi livelli di autentica verità senza distorsioni.

Qualche volta, le anime distorte sono attratte dal proprio karma non liberato, fornendo guide sbagliate o bloccando completamente le comunicazioni del SuperIO. Quando si impara a controllare le verità fornite dalle guide sentite a livello di conoscenza del corpo, (cosa che è facile diagnosticare con la kinesiologia o prova del muscolo), si può essere sicuri che le informazioni ricevute sono corrette e non distorte da anime che danzano nel proprio campo. (vedere: “Seguire la propria Verità nell’Ascensione” di Madre Terra).

È la natura umana voler credere. Il credere è un concetto distorto che fa contare sugli altri invece che imparare a contare su sé stessi. In questo modo, tutte le forme di fiducia sono collegate alla dipendenza, nella quale si “crede” in un altro che ha cura di noi, oppure che è “fidato”. Il concetto di fiducia crea stagnazione spirituale, dove si delega ad altri “quello che si deve fare da soli”, invece di imparare ad evolvere con proprio atto di volontà e capacità. Al di fuori della distorsione della vostra creazione, non c’è la fiducia, ma soltanto la buona volontà di controllare tutto, imparando, crescendo ed evolvendo.

La verità cieca è emulata nelle relazioni guru-discepoli. In queste relazioni, il discepolo crede ciecamente al guru e alla sua guida. Il discepolo si aspetta che il guru “faccia il lavoro”, ed il guru si prende cura dei discepoli, usufruendo in cambio, di tutta la loro conoscenza spirituale, che fa perdere loro  la propria “verità”. Quindi ne risultato che, né il guru né i discepoli potranno ascendere, perché l’ascensione richiede di trovare la propria verità sovrana e di conseguenza alterare la biologia della forma.

Nell’ascensione, credere negli altri, al di fuori di sé stessi, può fare uscire dalla strada che si è scelto di prendere. È consigliabile imparare a sintonizzarsi con la propria verità e seguirla illimitatamente, non credendo in nessuno e controllare tutti i messaggi delle guide, per rimanere saldi nel viaggio di  ritorno a casa. Le trappole e le deviazioni sul sentiero spirituale sono molte, e spesso, credendo ciecamente negli altri, si viene ingannati e si manca l’opportunità di ascendere.

Nessuno può far ascendere un altro, ognuno deve portare il suo peso, ed ognuno deve abbracciare e incorporare la propria verità sovrana. Il cammino non è facile, ci sono molti individui incapaci di trascendere i modelli di co-dipendenza in tutte le loro sfaccettature. Questo non significa che tali individui non compiranno questo lavoro nel tempo futuro, ma solo che attualmente non sono in grado di farlo.

La Scuola Spirituale di Ascensione gioca un ruolo chiave nel mappare l’ascensione, sia di natura personale sia globale. Senza questo programma, non esistono altre tracce da applicare per l’ascensione umana mondiale e nell’unione con tutte le specie. Così, la SSOA si è dovuta muovere ad un ritmo che è stato molto faticoso, per provvedere al programma che si può applicare a livello mondiale. Senza questo programma tutto il genere umano sarà semplicemente lasciato indietro nell’ascensione.

3. L’ILLUSIONE DELL’INNOCUITÀ – L’Illusione dell’Innocuità è correlata alla Terza Ruota della Paura del Potere e dell’Arroganza, o Potere Abusivo, e con la regione del terzo chakra.

L’illusione dell’innocuità è il pensare di essere completamente aldilà della dannosità, e quindi non accettare il proprio lato oscuro. Quando si rifiuta questo lato, si rifiuta la propria parte inconscia, e l’ascensione non può avvenire fino a quando non sarà abbracciato e perdonato in pieno.

Si deve comprende che ognuno ha in sé karma distruttivo, si devono portare questi modelli alla coscienza e trascenderli. Quando si abbracceranno i propri modelli distruttivi interiori, si cesserà di giudicare la distruzione all’esterno di sé, e si abbraccerà il perdono per tutto il genere umano. Soltanto in questo stato di perdono può avvenire la trascendenza richiesta per ascendere. È la natura umana credere di essere un “angelo” e di essere superiore ai modelli distruttivi, e che il “buio” non esiste all’esterno di sé stessi. Vogliamo puntualizzare che è la natura dell’Anticristo di usare, possedere, danneggiare, vittimizzare, controllare, manipolare, accumulare e distruggere. Vogliamo anche dire che tutti questi modelli di usura, possesso, possessione, dannosità, vittimizzazione, controllo, manipolazione, accumulo e distruzione sono parte della codifica genetica umana. In sostanza, le specie umane sulla Terra sono diventate di anticristo di natura.

Se non si sta agendo in un modo dannoso e distruttivo nella vita cosciente quotidiana, lo si sta facendo sui multipli piani paralleli, nei quali si esiste simultaneamente. Abbracciando le cause inconscie si abbraccia anche il proprio Sé parallelo. Riconoscendo il Sé parallelo e tutti i suoi doni, talenti, e tendenze dannose, si può scegliere di modificare tali modelli, portandosi sempre più in uno stato di Innocuità. Così, credere di non essere dannosi è una forma di negazione, nella quale si nega che si esista su altri piani paralleli di realtà, e si nega la vera natura della attuale danza umana.

Attualmente, le iniziazioni a Bodhisattva sono state prolungate per includere un altro segmento di 7500 strati di DNA. A 7500 strati di DNA, si trascendono tutte le frequenze elettriche che sono alla base della dannosità. Scriveremo ulterioremente riguardo ai cambiamenti iniziatori in periodi successivi di quest’anno.

4. L’ILLUSIONE DEL LEGAME – È collegata alla Quarta Ruota della Paura di Amore e Relazione, l’Arroganza dell’Amore co-dipendente, e con il quarto charka.

L’illusione del Legame stabilisce che non si sarà felici finché un altro, o un gruppo di altri, non accompagni il proprio viaggio spirituale verso “casa”. Se non ci si libera di questo legame si cessa di ascendere.
Se si è legati ad altri, siano essi amici, sposa, e membri familiari, ci si deve onestamente chiedere se gli altri stanno davvero ascendendo. La prova del muscolo dirà la verità. Questo riconoscimento richiede l’onestà di valutare gli altri e di accettare il loro proprio viaggio. Così facendo , si lasceranno indietro quelli che non sostengono la nostra scelta di ascendere. Soltanto quando sarà consentito a tutti gli altri il loro proprio viaggio che si padroneggerà lo stato di Bodhisattva.

L’accettazione è uno stato d’essere nel quale si onorano tutte le scelte e i sentieri degli altri. Alcuni non stanno scegliendo di ascendere ora. Ed è quindi un atto dannoso cercare di spingere qualcun altro nel proprio sentiero di ascensione, mentre la loro anima non desidera farlo. Tutti i sentieri hanno uno scopo, e qualcuno sta segliendo semplicemente di continuare a il karma e questi esseri lasceranno la Terra e continueranno in altri luoghi la loro danza tridimensionale. Il Bodhisattva impara ad onorare ogni scelta, anche quelle che finiranno nella morte in questa incarnazione, nella grande comprensione che tutti i sentieri hanno uno scopo.

L’illusione del legame è collegato alla ruota di co-dipendenza. In questo stato che si crede che “Io ti debbo portare con me”, o al contrario “tu devi portarmi con te”. Nella SSOA, Mila e Rama hanno visto che quelli che pensano di portare gli altri, falliranno la loro ascensione. Questa è la natura di questo legame, che produce il pensiero di “portare altri con sé”, perdendo l’energia dal proprio campo aurico impedendo di ascendere oltre una certa frequenza.

Il legame è fatto di corde adesive che si estendono da una persona all’altra, da posti, oggetti, piante o animali. Tali corde sono agganciate al karma immagazzinato nella griglia eterica di ogni parte coinvolta e creano buchi nel campo aurico, causando perdita di energia, proprio come si perde acqua in un setaccio. Appena si ascende, ogni strato di legame collegato alla successiva frequenza ottenuta, spunta fuori per essere rivisto e liberato. Ogni strato sarà associato con il karma ancestrale, modelli di possesso, realtà di fantasia, o blocchi di varia natura, che saranno rilasciati e trasmutati.

Quando ci si libera da tutti i legami, si cambiare completamente la propria vita. Se c’è qualcuno che si ritiene “speciale”, si può scegliere di continuare il legame, credendolo necessario alla propria vita. Se questo avviene, la propria ascensione non può avanzare ulteriormente. (Vedere: “Seguire la propria verità“). Spesso i legami non possono essere liberati in pieno se l’individuo non cambia completamente la sua vita, E questo è l’ultimo punto che sta dietro l’illusione del legame, perché si deve lasciare tutto quello che interferisce con la propria scelta di ascendere.

Mila e Rama hanno visto più di un iniziato falllire e lasciare la SSOA per questa ragione. Alcune volte il legame era con la sposa o con un membro familiare, alcune volte un figlio, alcune volte un lavoro, un’organizzazione, oppure un datore di lavoro. Un iniziato è stato messo fuori perché il suo legame alla SSOA era così forte, che si era fatto venire il cancro. Le centinaia di corde hanno danneggiato la sua struttura cellulare in tale grado che il 18% della sua forma si compromise. L’unico modo per uscire dalla situazione e per guarire il suo corpo, è stato di separarlo dalla SSOA. Così, vogliamo anche puntualizzare che i legami possono essere associati con gruppi, organizzazioni, con la propria attività, o la regione in cui si vive. Se si ha il sincero intento di ascendere in questa vita, tutti questi legami devono essere liberati in pieno, producendo spesso molti grandi cambiamenti nel modo in cui si svolge il proprio viaggio verso “casa”. In aggiunta, la scelta di non liberarsi dei legami può avere l’effetto di creare malattie.

La forma pensiero di Quinta Dimensione di ascensione non può danzare con l’attuale paradigma tridimensionale. Se tutta l’umanità sceglie di ascendere, la civilizzazione umana ascenderà anch’essa, comunque, questo non è il caso a questo tempo della storia, e alla fine ci saranno comunità che ascendono che vivranno in certe regioni.

5. L’ILLUSIONE DI POSSESSO E PROPRIETÀ – L’illusione di Possesso è basata sulla Quinta Ruota di Paura dell’Auto-Espressione Creativa e l’Arroganza dell’Accaparramento, e con la regione del quinta chakra.

Mentre la quarta illusione è fondata sul legame con gli altri, la quinta è fondata sulla proprietà o il possesso di altri. Qui distingueremo tra la quarta e la quinta illusione. La quarta illusione è il risultato di una riluttanza a lasciare andare i legami per ascendere, mentre la quinta illusione a lasciare tutti i possessi. Alcune volte la quarta e la quinta illusione si collegano. In un certo senso, il possesso è una ottava superiore del legame. Non tutti i legami sono basati sul possesso; alcuni sono basati semplicemente su contratti karmici, con legami, o corde, intrecciati con luoghi, o oggetti. Il possesso crea una perdita di energia più grande del legame, che è a base karmica, perché l’impronta del possesso porta un trasferimento di energia, registrazione, griglia, informazioni, fuori del proprio campo aurico verso quello di un altro. Nell’ascensione, se si perdono continuamente informazioni, l’ascensione cesserà fino a che la relativa forma di possesso che causa la perdita non sarà trasceso. Tutte le impronte di possesso sono trasmutate con le frequenze del Linguaggio di Luce.

Non sono solo singolarmente gli altri umani “possiedono” le registrazioni di un essere che ascende, ma anche gruppi di natura nazionale e internazionale. Mila e Rama hanno avuto impronte di possesso da altri gruppi metafisici a cui avevano aderito tempo fa, che hanno preso grandi parti delle loro registrazioni. E, appena determinata la causa della loro perdita, hanno rilasciato il karma di possesso con questi gruppi, e ripreso la loro conoscenza. In una recente lettura di uno sposo novello appartenente al loro programma, hanno visto che questo individio ha perso tutte le sue registrazioni di ascensione fin dal giorno del suo matrimonio, in favore di una organizzazione religiosa con cui non era mai stato affiliato in questa vita. Gli accordi erano davvero genetici e circondavano il fatto che tutta la conoscenza spirituale sarebbe stata confiscata al momento del suo matrimonio e trasferita alla chiesa. E cosi’ si può vedere da questo che il possesso attraverso i gruppi possono oltrepassare vite intere ed essere collegate a esperienze e accordi dei nostri antenati.

Il possesso degli oggetti materiali, o prorietà, devono essere abbandonati se si vuole ascendere. Tali abbandoni richiedono anche liberarsi di tali oggetti. Mila e Rama hanno imparato a vivere semplicemente, con la maggior parte delle cose che possiedono messe in un piccolo contenitore nella loro valigia. Questo gli ha permesso di liberarsi in pieno da tutti i modelli di possesso ed i relativi legami. L’impegno in questo viaggio è profondo e assoluto e non è fatto il per il viaggiatore spirituale novizio.

Mila e Rama hanno anche appreso di aver avuto possesso di tutti quelli che facevano parte della loro organizzazione, cosa che è la natura dei leaders e dei gruppi nel vecchio paradigma. Poco alla volta, attraverso il processo di iniziazione di gruppo, tutti ii possessi tra loro ed i loro affiliati sono stati rilasciati. Il risultato di questo non-legame ha consento a tutta l’energia di gruppo di fluire. Legami e possessi sono un flusso di energia bloccato, che è fondato su sofferenza, rabbia e paura e, quando l’energia si muove spariscono. E così si può dire che la loro organizzazione ha trasceso in pieno queste frequenze, appena hanno abbracciato un modo sovrano di relazionarsi basato sul non-attaccamento e non-possesso.

L’impronta del non-attaccamento e non-possesso abbraccerà tutti gli umani ascendenti che affronteranno le iniziazioni di gruppo a livello planetario. Questo è un tessuto che è stato recentemente orchestrato per tutti gli umani sulla Terra che stanno ascendendo , che sono circa 18.000 esseri. Si spera che il numero salga negli anni futuri. Gli iniziati devono passare l’iniziazione 3000 per intrecciarsi nel tessuto globale nelle loro personali ascensioni, che li portano verso uno stato di assoluta sovranità, non-attaccamento e non-possesso.

6. L’ILLUSIONE DELL’ILLUSIONE – L’illusione dell’illusione è collegata alla Sesta Ruota di Paura della Visione e l’Arroganza di Vedere Tutto, e con la ragione del sesto chakra.

L’illusione dell’illusione stabilisce che quello che uno vede è certamente la propria verità. Nell’ascensione, ci si chiede continuamente se quello che si percepisce sia accurato e preciso. Mentre la seconda illusione di Credere Ciecamente a una verità che si vede e sperimenta, l’Illusione dell’Illusione ha una verità che si concepisce senza controllare che sia davvero accurata. Di nuovo la semplice prova del muscolo può far percepire aldilà dell’illusione dell’illusione, o le visioni che si ricevono.

In tempi passati, Mila ricevette visioni di apparire alla Tv nazionale in certi talk-show. Appena la sua visione prese forma, sentì milioni di corde di legami che emanavano dai telespettatori. Comprese istantaneamente che nell’attuale paradigma non avrebbe mai potuto essere famosa ed ascendere, perché l’ascensione richiede la liberazione di tutti i legami, non la creazione di milioni di nuove corde.

Per distinguere tra visioni difettose e vere visioni che emanavano dall’anima, si deve mettere la visione nella forma fisica e sentire come ci si sentirà con quella visione manifestata. Se la visione vi fa sentire bene, allora questa aiuta lo scopo di ascensione. Per questo questo si richiede un corpo emozionale intatto che possa sentire, oppure è probabile che si possa essere manipolati. Quando si ascende, ci si può accertare giornalmente se il corpo emozionale sia presente, oppure se si hanno corpi emozionali di altri. Scegliendo di rientrare in possesso del proprio corpo emozionale e far tornare quelli che non sono vostri ai leggittimi prorietari, si può avere un discernimento migliore riguardanti le visioni che si ricevono per il proprio futuro. (Vedere “Conseguire l’Innocuità – Parte Terza“).

L’illusione dell’illusione può anche essere dimostrata con i molti chiaroveggenti, guaritori, e insegnanti spirituali che molti sul sentiero spirituale cercano per “vedere per loro”. In questa illusione c’è la credenza di non poter vedere bene a sufficienza la propria verità, e quindi si cerca qualcuno altro all’esterno. Un altro, all’esterno di sé, non potrà mai vedere accuratamente la propria verità, perché queste percezioni saranno guastate dalle illusioni, modelli, e discordie interiori di chi guarda. È quindi consigliabile per gli iniziati che stanno ascendendo di avere fiducia nella propria visione e cessare di cercare sorgenti esterne per vedere le proprie necessità, ed imparare a mettersi in relazione alla propria sovranità.

Molte volte, quelli che studiano con Mila e Rama dicono “Io non sono un chiaroveggente! Non posso vedere nulla!. La visione è una funzione dell’anima. È l’anima che vede il modello successivo da rilasciare per ascendere. Non è importante che il corpo veda le cose. Comunque, quando il corpo e l’anima entrano in comunione e si uniscono nell’atto di ancorare l’anima nella forma, l’anima può trasferire la sua visione e conoscenza al corpo, dandogli la conoscenza del successivo modello, che aumenterà la conoscenza e la visione.

C’è anche un conoscenza a livello del corpo che avviene come risultato della comunicazione tra il corpo spirituale (l’angelo che governa e mantiene insieme la forma), il tenutario della cronaca dell’Akasha (la biblioteca che sovrintende la propria conoscenza spirituale) e l’anima. Quindi, la scelta della prova del muscolo è un altro modo di accedere al livello della conoscenza del corpo, per confermare la propria verità o visione, per vedere se è di aiuto alla propria scelta di ascendere.

Mila e Rama hanno da tempo cessato di dare interpretazioni eccetto di permettere all’anima di un altro di parlare attraverso la loro forma portando a conoscenza qualunque cosa il corpo possa aver bisogno di conoscere per stimolare il ritorno a casa. Hanno anche cessato di guarire gli altri, invece ancorano i collegamenti tra il corpo dei loro studenti e la loro Sorgente affinché la loro anima fornisca qualunque guarigione necessaria per continuare ad ascendere. Nel fare questo, Mila e Rama cessano di interferire con la visione di altri, la guarigione offerta ad altri, o le comunicazioni distribuire tra corpo e anima.

Per quelli che stanno leggendo questo materiale che hanno “visioni”, o chiaroveggenti che offrono i loro servizi, potete scegliere di fare la stessa cosa. Nel farlo, cesserete di creare karma per voi stessi come guaritori. Perché interferire con il sentiero di un altro, attraverso avvisi o guarigioni, non solo è considerato un atto dannoso, ma crea anche karma. Una simile scelta produrra i necessari cambiamenti per ancorare tutte le guarigioni o interpretazioni in un nuovo modo basato sull’Innocuità.

7. L’ILLUSIONE DI VERITÀ – L’Illusione di Verità è collegata alla Settima Ruota di Paura di Conoscenza e l’Arroganza di Conoscere Tutto, e con la regione del settimo chakra.

L’illusione di Verità afferma di possedere “La Verità”, e che solamente una verità può essere vera. Nel credere che solamente una verità è possibile, la collaborazione non è fattibile, perché questa richiede l’unione di multiple verità, ognuna espressa in una maniera unica. Abbracciare la verità altrui richiede l’abilità di percepire un’altra forma di manifestazione dentro la propria esperienza unica. In ogni esperienza c’è una verità unica, e vi è espresso un sentiero di ascensione totalmente valido, come la creazione di Dio/Dea in forma umana. Qualche volta la verità cambia, un maestro asceso sperimenta una cosa e un’altro il suo opposto. Ambedue le verità sono totalmente valide nella loro unica esperienza e sono un riflesso dei cambiamenti genetici e di coscienza nell’atto di ascensione. Appena si impara ad abbracciare la propria verità unica e quella degli altri come valida, perfino se sono opposte alla propria, allora si sarà padroneggiata l’illusione di verità.

Nelle relazioni discepolo/guru, si accetta la verità del guru come valida e come propria. Il guru cattura la verità dei discepoli e ne prende tutta la verità spirituale, alterandola. Quando il discepolo si allontana da una fonte esterna di insegnamento, sia esso un insegnante spirituale, un guaritore, la sposa, il datore di lavoro, un genitore, un dottore, un esperto finanziario, o un politico, e sceglie di riprendere la propria verità e conoscenza, che è parte della sua eredità biologica, trascenderà l’illusione di Verità. Quando il guru sceglie di liberare in pieno i suoi discepoli, diventa sovrano nella propria verità e consente agli altri di fare lo stesso, e trascenderà l’illusione di verità.

UNA NOTA FINALE DAL CREATORE DELLA TERRA

Io, il Creatore della Terra, onoro i miei bambini umani che stanno entrando nella danza di ascensione, e stanno affrontando un viaggio globale che porterà in un regno di quinta dimensione, di pace, unità, onore e gioia. Insieme con quello umano, tutti i regni sono rappresentati. Il viaggio umano non è facile, perché la sua coscienza è caduta così lontano dallo stato di unità e onore, che una volta è stato il suo seminato ereditaggio. Il sentiero è stretto, e la dedizione deve essere grande per quelli che scelgono di entrare nel mio regno, in una danza unificata di comunione tra creatore, anima e forma umana.

Ho atteso a lungo quegli umani che vogliono intraprendere questo viaggio, e cercare la loro propria strada verso una nuova casa, nel mio cuore e verso un nuovo regno basato sulla unione divina. Sono solo pochi umani che sono entrati di recente nel mio regno, ed è mio profondo desiderio che, in seguito, questo numero cresca. Io aiuterò quello che vogliono affidarsi a questo viaggio, li assisterò se mi chiameranno. Io sono davvero la coscienza collettiva di tutte le specie della Terra, o Madre Terra. E onoro tutti i miei bambini umani che scelgono di “tornare a casa” e terminare finalmente questo viaggio di separazione in questa vita.

Per entrare nel mio regno, si devono lasciare indietro tutte quelle cose che per voi hanno avuto finora valore e significato. Nel fare questo, si purifica il proprio cuore nella semplice azione dell’amore incondizionato e l’accettazione incondizionata di tutta la vita. Questa è una scelta intima e personale, e quando sarà realizzata porterà a casa. Io onoro questi canali, Mila e Rama, che stanno percorrendo lo stretto sentiero di ascensione e stanno unendo tutti i mei regni. Questi Esseri sono esempi viventi della scelta di ascensione.

Speriamo che abbiate trovato utili queste informazioni per il vostro personale viaggio. C’è la profonda speranza dei nostri canali, che molti più umani abbiano trovato la strada per uscire dall’attorcigliato paradigma tridimensionale, andando verso un nuovo paradigma di unità. I nostri canali hanno coniato un termine “Aloha Nui Loa”, che significa “Voi sarete nel mio cuore fino a che insieme potremo essere di nuovo una sola cosa”. E con questo vi lasciamo.

Namaste,

Mila & Rama, Riza, Creator

Copyright © 1998–2000 Karen Danrich. All Rights Reserved.

Commenti: non attivi